LIFTING DEL VISO , DEL COLLO,DELLA FRONTE

 

Lo scopo di questo intervento di chirurgia estetica è di contrastare l’eccesso di tessuti molli causato dalla distensione e dall’assente elasticità della pelle, dal cedimento della muscolatura mimica verso il basso e dall’atrofia dei tessuti muscolo-scheletrici (tempie, mascellari, mandibola), tutti fenomeni collegati all’età e alla forza di gravità.

 

Tecniche di chirurgia plastica estetica:

- Lifting sottocutaneo cervicofacciale: il chirurgo plastico estetico esegue uno scollamento sottocutaneo ampio, esteso ai solchi tra naso e guancia e nell’area vicino al mento, sospensione dello strato muscolofasciale, sintesi dei muscoli platisma nel collo.

- Lifting profondo cervicofacciale: due scollamenti (sottocutaneo e muscolofasciale); elevazione della fascia sopra la parotide includendo inferiormente il muscolo platisma che viene ancorato superiormente sullo zigomo e posteriormente nel collo.

- Lifting composito: scollamento profondo ampio, supera la parotide e giunge ai muscoli mimici zigomatici.

- Lifting temporale (frontale): incisione solamente nella tempia tra i capelli e scollamento verso fronte, orbita e zigomo. Solleva il sopracciglio e l’angolo esterno dell’occhio (minilifting con incisione ridottissima) ed i tessuti molli sopra lo zigomo.

- Minilifting orbito-zigomatico: incisione lunga la medesima linea di una blefaroplastica inferiore con un'’estensione maggiore (di 1,5 cm) sulla periorbita esterna. Scollamento a livello del muscolo orbicolare. Ringiovanisce l'’estetica della regione zigomatica fino alla piega naso-geniena e labio-geniena - quella piega della pelle che compare con l’'età vicino al medesimo solco che nelle fasi iniziali beneficia del trattamento con fillers tipo acido ialuronico.

- Minilifting mento : il chirurgo plastico estetico esegue una incisione ridotta orizzontale sotto il mento, liposuzione per doppio mento ed uno stiramento per sutura dei bordi anteriori dei muscoli platisma.

- Lifting frontale: incisione lungo l'’attaccatura dei capelli se la fronte è bassa oppure tra i capelli, prolungata nelle tempie, scollamento sotto il muscolo frontale, resezione dei tessuti in eccesso. In alternativa il chirurgo plastico può eseguire un'incisione centrale ridotta tra i capelli ed ampio scollamento anteriore e posteriore + incisioni del muscolo frontale. Eleva le sopracciglia e riduce i solchi prodotti dai muscoli corrugatori.

Inoltre è possibile eseguire una LIPOSUZIONE del mento Altra procedura chirurgica nelle mani del chirurgo plastico estetico è il Lipofilling e lipostruttura (autotrapianto di grasso) dove il grasso viene prelevato da aree del corpo quali fianchi od addome e reimpiantato nelle aree del viso carenti

 

LABBRA

Aumento e modellamento delle labbra (cheiloplastica): Lo scopo di questo intervento di chirurgia estetica è quello di aumentare il  volume e di  modellare la forma delle labbra (superiore e inferiore).

Al chirurgo plastico estetico meno frequentemente è richiesta una riduzione di volume oppure la correzione di postumi cicatriziali dopo traumi o interventi chirurgici.Il riempimento può essere effettuato  con materiali iniettabili, biocompatibili, idealmente inerti, biodegradabili o permanenti, non rilascianti nel tempo sostanze tossiche per i tessuti organici.

I cosiddetti “filler materials” sono: riassorbibili (acido ialuronico e collagene, il primo con il vantaggio di essere anallergico, vantaggio acquisito per il collagene solamente di recente con l’ultima generazione innovativa), ripetibili nel tempo, impiantabili superficialmente nel derma, utilizzati per riempire solchi e labbra ed in grado di  attenuare le rughe d’'espressione e senili con un ulteriore effetto tonificante e ristrutturante per la pelle, senza complicanze tardive.

 Centro medico CI.DI.MU - Via Legnano 23.Torino                          Email: mario.raso@chirurgiaplasticamarioraso.it                                                        CELL: 3392612540